Indagato l’ex presidente della famosa azienda di porcellane Richard Ginori

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 17 Feb 2013 alle ore 12:23pm


L’ex presidente della Richard Ginori, Roberto Villa, è indagato dalla procura di Firenze per bancarotta fraudolenta nell’ambito dell’inchiesta sul fallimento della famosa azienda di porcellane di Sesto Fiorentino.

L’inchiesta della magistratura, che è coordinata dal pm Luca Turco ed è condotta dalla guardia di finanza, è stata aperta dopo la dichiarazione di fallimento dell’azienda, dello scorso 7 gennaio dal tribunale che ha respinto la richiesta di un concordato preventivo dopo la messa in liquidazione della società dalla primavera scorsa.

Villa è stato il presidente e il maggior azionista della Richard Ginori dal 2007 al 2012. Al centro delle indagini, ci sarebbe la scissione della Richard Ginori in due società, la Ginori 1735 e la Ginori real estate, nata per la gestione del patrimonio immobiliare dell’azienda.

La Richard Ginori è finita anche sulle pagine dell’International Herald Tribune, il quotidiano statunitense di proprietà del New York Times.

E in un articolo scritto da Elisabetta Povoledo si è parlato non solo della nascita di questa azienda che ha rivoluzionato l’industria della porcellana ma anche dei momenti negativi che sta attraversando.

La giornalista ha chiamato a testimoniare i dipendenti della Ginori fieri di aver fatto parte di questo importante gruppo e convinti che questa non potrà essere la fine di un marchio così prestigioso in tutto il mondo.

I lavoratori di Ginori, sono in cassa integrazione e sperano ancora che qualcuno risollevi l’azienda.