La nave Costa Concordia presso l’isola del Giglio, ha perso del carburante. Si tratta di un piccolo sversamento di idrocarburi che è avvenuto nella giornata di ieri. A causarlo, pare sia stata la rottura di una valvola del sistema installato per svuotare la nave del combustibile.

Ma per fortuna, nonostante lo sversamento di carburante, la situazione, è sotto controllo. A dirlo è Maria Sargentini, presidente dell’Osservatorio di monitoraggio sull’emergenza al Giglio. La fuoriuscita di carburante, è stata subito bloccata e, con un cordone di 350 metri di panne stese sul mare, è stato evitata la propagazione. Intanto si recuperano i fluidi che sono usciti.

Ma non è tutto. Sì perché sono riprese le trivellazioni sul fondale per l’istallazione di piattaforme che dovranno portare su lo scafo. Entro marzo si sapranno i tempi della rimozione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.