Milano-Ancona: Italo problemi a Rimini per i marciapiedi

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 08 Mar 2013 alle ore 10:40am


Il gruppo di Montezemolo (di cui non è più presidente ma azionista) ha annunciato tre nuove corse di treni da Milano, raggiungibile in solo due ore da Rimini, a partire dal 9 giugno con lo scopo di trasportare due milioni di viaggiatori l’anno lungo il tratto Milano-Ancona.

Le Ferrovie dello Stato accusate per anni di non fornire un servizio adeguato anche in riviera, hanno subito reagito per combattere la concorrenza, programmando a partire dal 14 aprile due treni Frecciarossa al giorno.

Italo si sovrappone anche alle corse regionali di Fs e a questo punto l’azienda di Montezemolo, per non creare problemi deve sentire le due Regioni coinvolte (ovvero Emilia-Romagna e Marche).

Ntv vuole sbarcare in Riviera il 9 giugno, ma non dalla stazione di Rimini, dove ci sono problemi con i marciapiedi, e si potrebbe arrivare soltanto a Riminifiera.

E a tal proposito è partita dall’amministratore delegato di Ntv, Giuseppe Sciarrone, una polemica con l’accusa verso Ferrovie dello Stato di non permettergli di realizzare i lavori di adeguamento alla stazione di Rimini, per far circolare Italo. I marciapiedi, ad esempio per i treni di Ntv dovrebbero essere di 30 centimetri più alti.