Il Papa in visita da Ratzinger e come San Francesco, visiterà l’Iraq

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 23 Mar 2013 alle ore 11:20am


Papa Bergoglio in elicottero si recherà tra poco in visita dal suo predecessore Benedetto XVI. Alle 11.45 lascerà in auto la Casa Santa Marta e alle 11.50 partirà in elicottero per giungere a Castelgandolfo. Ad attenderlo, il Papa emerito che lo accoglierà all’eliporto di Castelgandolfo per poi pranzare insieme. Durante il pranzo si discuterà molto probabilmente del riordino della Curia romana. Uno storico incontro questo, tra due papi.

Ma non è tutto. Sì perché, proprio come San Francesco andò in Oriente per incontrare il sultano Malik al-Kamil così papa Francesco potrebbe recarsi in Iraq. È la richiesta è arrivata al Papa da parte del nuovo patriarca caldeo Mar Louis Raphael I Sako, durante un incontro avvenuto in Vaticano.

«Spero che possa venire in Iraq, per confermarci nella fede e donare alla nostra piccola comunità nella terra di Abramo il coraggio e la speranza» nel pronunciare queste parole Sako ad AsiaNews che ha anche aggiunto «sono molto colpito dalla semplicità e spontaneità del Papa. Sono stato al cospetto di un padre e di un pastore di prima classe. Quando ho raccontato che la nostra terra ha avuto 950 martiri e 57 chiese attaccate, con le lacrime agli occhi mi ha detto “mi sento addolorato per voi”».

Sako il 19 marzo ha partecipato alle Messa d’inizio di pontificato di papa Francesco a Roma e a colloquio, ha invitato il Papa in Iraq.

Il Pontefice, ha detto il patriarca: «Mi ha chiesto di pregare per lui e io l’ho invitato a farci visita in Iraq e il pontefice si è detto desideroso di vistare la nostra terra». Sako ha anche chiesto al Papa di incontrare i musulmani dell’Iraq «perché quando il capo della Chiesa parla al mondo islamico, noi cristiano siamo apprezzati e la gente ci rispetta».