Pier Luigi Bersani: “Confronto con tutti per riforme”

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 24 Mar 2013 alle ore 11:58am


Al termine del primo incontro sulle consultazioni, Pier Luigi Bersani ha definito il “mandato” affidatogli da Giorgio Napolitano “un incarico esplorativo con un invito a parlare con tutti e a non escludere larghe intese sulle riforme“.

Il leader del partito democratico ha poi risposto a distanza al presidente del Pdl Silvio Berlusconi che aveva definito il suo un “incarico precario” ha detto: “La porta è stretta, ma si deve provare. Uno spazio di discussione sui temi istituzionali c’è“.

E continuando: ”Non mi parli di concordia chi, cinque mesi prima, ha lasciato il cerino ad altri e si e’ messo in liberta’ in campagna elettorale. Ma uno spazio di discussione sui temi istituzionali c’è”, ha proseguito il segretario del Pd. ”Sono serio perché il Paese ha dei problemi, ma di mio sono sereno, ho sonni tranquilli; sono serio e preoccupato per il Paese. Non stessero a preoccuparsi per la mia psicologia, che è a posto, ma della loro