Nella sua prima uscita in pubblico dopo il ricovero in ospedale per una gastroenterite, la regina Elisabetta II ha firmato il provvedimento a sostegno della parità di diritti e contro la discriminazione e pertanto anche dei gay.

La Regina ha apposto la sua firma al testo che è stato approvato dai 54 Paesi che compongono il Commonwealth in cui, sebbene non si faccia un riferimento esplicito ai gay, si legge: «Ci opponiamo implacabilmente a tutte le forme di discriminazione, che affondino le loro radici in genere, razza, colore, fede, convinzioni politiche o altro».

«Il documento rappresenta una significativa pietra miliare nel percorso di sviluppo e rinnovamento. Ora abbiamo, per la prima volta, un documento che racchiude i valori di base e le aspirazioni di tutti i Paesi membri del Commonwealth» ha sottolineato Elisabetta II

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.