Come realizzare un tappeto con materiali riciclati

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 08 Apr 2013 alle ore 11:43am


Ecco una bella idea economica e tutta ecologica, per realizzare un tappeto fai da te con dei vecchi maglioni di lana.

I nuovi tappeti moderni, si sa sono fatti con materiali sintetici in nylon, fibre acriliche o poliestere, e pertanto, per chi vuole risparmiare, arredare la casa, con un bel tappeto fatto da voi che sia al tempo stesso ecologico, ecco la soluzione che fa per voi.

Succede spesso di avere nell’armadio indumenti che non indossiamo e per giunta dei maglioni. Ebbene, per non buttarli, possiamo ricorrere al riciclo.

Il tappeto, può essere realizzato in due modi:

– se avete più maglioni da riciclare potete optare per la tecnica del patchwork. Con una macchina da cucire oppure anche con un grosso ago, potete unire fra loro dei pezzi di maglione precedentemente tagliati con le forbici e rifiniti lungo gli orli per evitare la sfrangettatura. Potete così realizzare un bel tappeto quadrato e al tempo stesso, sbizzarrirvi in forme più particolari. Per dargli maggiore spessore ed evitare che si usuri, potete cucire dunque, il vostro tappeto di lana su di un vecchio tappeto che non usate più. E’ adatto anche un vecchio tappetino da cucina. Attenzione, però, che i due tappeti abbiano la stessa forma e dimensioni;

– se invece, avete un solo maglione, potete realizzare un tappetino più piccolo, ideale anche come scendiletto. Anche in tal caso, dovete munirvi di forbici e tagliare il vostro maglione in modo da ottenere dei rettangoli che potrete cucire fra di loro.