Questa notte, nel Lazio, una scossa di magnitudo 3.2 della scala Richter, è stata avvertita fino al Molise e le coste meridionali alle ore 4:20, colpendo l’area di Cassino, in provincia di Frosinone.

Ebbene secondo quanto è stato riportato dall’Ingv, il sisma si è verificato ad una profondità di 8 chilometri ed è stato rilevato al suolo ad una distanza fino a 50 Km rispetto all’epicentro, con segnalazioni avute appunto fino dal Molise.

I comuni che maggiormente hanno avvertito il sisma sono Venafro, Atina e Cassino. Ricordiamo che questa area è altamente sismica, che oltre in passato ad essere stata completamente distrutta, di recente si sono registrate altre scosse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.