Come preparare la pelle alla prima tintarella

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 21 Apr 2013 alle ore 7:50am


Con l’arrivo della bella stagione sopraggiunge anche il desiderio di abbronzarsi.

Si sa, una pelle abbronzata ha anche un aspetto più sano, e quindi ben venga esporsi al sole, ma bisogna farlo con prudenza.

Come prima cosa, è opportuno liberare i pori; la pelle ha bisogno di respirare di essere pulita. Uno scrub profondo fatto almeno una volta al mese, può aiutarci a rimuovere le cellule morte. Fondamentale, è usare dei prodotti naturali, non dimenticando al tempo stesso di idratarla dopo tale trattamento.

Lo scrub, può essere fatto sotto la doccia, prima di asciugarsi completamente con l’accappatoio. Si può passare a seguire sul corpo del buon olio idratante, senza aggiunta di agenti profumanti, altrimenti si rischia di stressare troppo la pelle.

A seguire, è importante aspettare 24 ore prima di esporsi al sole. Successivamente l’esposizione al sole, dovrà essere graduale. Meglio evitare le ore più calde del giorno, proteggersi con un’ottima crema solare a secondo del proprio fototipo di pelle, e al termine della giornata al mare, stendere sul corpo, un bel velo di latte doposole.

Con il trascorrere dei giorni di esposizione solare, si può, ridurre via via lo schermo della crema protettiva.

Altro consigli:

non stare troppe ore al sole,
bagnarsi con frequenza,
ripararsi il capo con un cappello,
indossare dei buoni occhiali da sole.