Apple rimanda a Foxconn 8 milioni di iPhone difettati

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 23 Apr 2013 alle ore 9:31am


A causa di un problema tecnico non ancora precisato, Apple avrebbe rispedito al mittente 8 milioni di iPhone perché inadatti per essere venduti. Stando alle prime indiscrezioni di China Business, riportate da The Register, la Apple avrebbe restituito alla Foxconn una consistente partita di iPhone dopo averne verificato l’insufficiente qualità dell’assemblaggio.

Il valore complessivo della partita difettosa, ammonterebbe a circa 1,6 miliardi di yuan (circa 200 milioni di euro).

Non è chiaro per ora di quali modelli si tratti: ci sarebbe di certo una cospicua differenza se si trattasse di iPhone 5 o del prossimo successore nella gamma dei melafonini.

La Foxconn, al momento si è trincerata dietro il “no comment” e non ha voluto confermare o smentire la notizia.