Sannicandro di Bari: omicidio-suicidio, 3 morti sterminata la famiglia del vicesindaco

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 04 Mag 2013 alle ore 9:39am


Tre persone della stessa famiglia – Michele Piccolo, 55enne farmacista di Sannicandro di Bari, la moglie Maria Chimienti, 55enne vicesindaco della cittadina, e la figlia Letizia, 19 – sono state trovate morte, mentre una quarta, il figlio Claudio, di 24 anni, è ricoverata in gravi condizioni.

Sembrerebbe, da una prima ricostruzione, che il padre abbia sparato agli altri tre componenti della famiglia con una pistola e poi si sarebbe suicidato annegandosi nella piscina di casa.

La scoperta è stata fatta dai carabinieri dopo che la fidanzata di Claudio Piccolo ha tentato per ore di mettersi in contatto con il giovane senza riuscirci. La ragazza non sentendo il fidanzato, ha chiamato allora alcuni amici che, hanno scavalcato il muro di recinzione perché dall’interno non ricevevano risposte, ed hanno visto da una finestra il corpo del giovane a terra nel soggiorno dando subito l’allarme.

Maria Chimienti, imprenditrice, era consigliere di una lista civica, ed era stata poi nominata vicesindaco nonché assessore alla Pubblica istruzione, diritto allo studio, politiche per l’infanzia, pari opportunità, turismo e promozione delle tradizioni locali. Michele Piccolo, invece, di anni 55 anni, era farmacista ad Acquaviva delle Fonti, ed era stato consigliere ed assessore nella passata amministrazione comunale, dal 2007 al 2012.

Intanto proseguono le indagini per far luce sulla vicenda, anche per capire che fine ha fatto la pistola.