Addio a Rossella Falk, ultima signora del teatro italiano

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 07 Mag 2013 alle ore 10:56am


E’ morta ieri l’ultima signora del teatro italiano. Dopo la perdita di Mariangela Melato e quella di Anna Proclemer, è arrivata la notizia della morte di Rossella Falk.

Allestita una camera ardente aperta fino alle 19 nel “suo” Teatro Eliseo.

Donna elegante dall’apparenza algida, e dal fisico ed aplomb da mannequin. Una recitazione moderna e sensuale, primadonna della Compagnia dei Giovani, con Giorgio De Lullo e Romolo Valli.

Figliastra nei “Sei personaggi d’autore” e protagonista di tutti i Pirandello andati in scena al teatro e in tv. Direttore del Teatro Eliseo di Roma dal 1981 al 1997, con Umberto Orsini e Giuseppe Battista.

Rossella Falk è stata interprete dei più importanti ruoli femminili dei classici della drammaturgia mondiale, sotto la direzione dei più grandi registi del teatro italiano. Interprete anche di musical e di brillanti commedie, come la versione femminile de “La strana coppia” di Neil Simon, accanto a Monica Vitti.

I grandi autori del ‘900 hanno scritto per lei interi copioni che l’hanno vista protagonista de “La Romana” di Diego Fabbri, e “Metti una sera a cena “di Giuseppe Patroni Griffi.

La Falk, ha lavorato anche al cinema, tra tutte spicca la partecipazione a “8 e ½” di Fellini.