Sentenza diritti tv Mediaset: Berlusconi “Giudici prevenuti ma il governo non rischia”

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 09 Mag 2013 alle ore 9:49am

Silvio Berlusconi si aspettava questo verdetto dalla Corte d’Appello, tanto che il suo legale Niccolò Ghedini parla apertamente di decisione scontata.

Il Cavaliere ha seguito la lettura della sentenza tramite la tv da Palazzo Grazioli. Una sentenza, secondo lui che dimostra come i giudici di Milano siano prevenuti in quanto “la decisione era stata presa da tempo“. E che non è altro che la prova di quanto sia stato “giusto chiedere la rimessione per legittimo sospetto“.

Il leader del Pdl, per quanto accaduto ieri, pensa che sia scontato ormai che il verdetto sarà di condanna anche per il processo Ruby.

Pubblicamente, Berlusconi preferisce non parlare, anche se è lui che da il via libera alle dichiarazioni dei parlamentari che puntano il dito contro i magistrati di Milano.

Silvio Berlusconi, nel pomeriggio di ieri, ha detto che “La tenuta del governo Letta ha più di un interlocutore, – non dipende certo dalle sentenze. Sono due piani assolutamente distinti e separati“.

Aggiungendo anche “Per quanto mi riguarda – – durante il pranzo con Angelino Alfano e i ministri e vice ministri del Pdl –- l’unica ragione per la quale possiamo togliere la fiducia al governo è che non mantenga gli impegni sulla sospensione dell’Imu, sullo stop all’aumento dell’Iva e sulle esenzioni fiscali per chi assume“. E sottolineando infine “le sentenze a mio carico e il destino del governo non sono questioni collegate“.