Si è conclusa con la vittoria di Elhaida Dani la prima edizione del live show di Rai 2 “The Voice of Italy”.

La 19enne cantante di Tirana, scelta da Riccardo Cocciante nel team da lui coordinato, ha battuto la concorrenza di Silvia Capasso del team di Noemi, di Veronica De Simone del team di Raffaella Carrà e di Timothy Cavicchini del team di Piero Pelù.

A contendersi con lei il titolo di The Voice sul palco è stato proprio il pupillo del leader dei Litfiba. La protetta di Noemi, Silvia, è stata la prima eliminata della serata conclusiva, mentre dopo è toccato a Veronica.

Il giudizio del pubblico, però, è stato insindacabile quando con il televoto ha dovuto decretare il vincitore: Elhaida è stata eletta a furor di popolo con più del 70% dei voti aggiudicandosi così il contratto discografico con la Universal Music.

La cantante albanese ha commosso tutti nel duetto con il suo maestro Cocciante dove ha cantato “Margherita” e ha incantato con l’inedito “When love calls your name” scritto per lei proprio dal suo coach.

“Non è importante che io sia albanese, perchè credo che la voce sia di tutto il mondo e penso che gli italiani abbiano capito che bisogna andare oltre la nazionalità“, ha commentato la prima vincitrice di The Voice of Italy al termine della trasmissione. Le critiche nei suoi confronti in quanto albanese non sono mancate, ma cantanti e coach l’hanno sostenuta, giustamente convinti delle sue qualità. Lo stesso Cocciante durante la serata, prima che il televoto desse il suo responso, aveva dichiarato: “La voce di Elhaida Dani è l’unico motivo per cui deve vincere questa competizione”.

E pensare che Elhaida era stata scartata ai provini di Amici nel 2010. Chissà se qualcuno ci ripenserà…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.