giugno 1st, 2013

Fumo passivo: in spiaggia è più diffuso e dannoso per salute e ambiente rispetto alla città

Pubblicato il 01 Giu 2013 alle 12:31pm

Il fumo si sa uccide in tutto il mondo circa sei milioni di persone ogni anno, mentre solo in Italia i morti sono 83mila.

Naturalmente, molto pericoloso è anche il fumo passivo a maggior ragione se respirato in spiaggia.

Sì, perché, secondo i ricercatori dell’Istituto dei Tumori di Milano che hanno condotto un esperimento su una spiaggia di Livorno, il fumo di 2 sigarette a cinque metri di distanza può arrivare a produrre picchi di idrocarburi policiclici aromatici fino a 7 volte superiori ai valori standard.

Gli idrocarburi policiclici aromatici, ricordiamo che sono tra le sostanze più tossiche che vengono prodotte dalla combustione del tabacco.

Fumare dunque in spiaggia è dannoso per l’ambiente circostante, ma soprattutto per le persone che respirano il fumo passivo.

Proprio ieri, si è tenuta la Giornata Mondiale contro il fumo, promossa dall’Organizzazione Mondiale della sanità ed è risultato veramente sorprendente scoprire come il fumo passivo respirato in spiaggia possa fare un danno superiore all’ambiente e alle persone, rispetto alla città.

Il prefetto Alessandro Pansa è il nuovo Capo della Polizia

Pubblicato il 01 Giu 2013 alle 12:12pm

Il prefetto Alessandro Pansa è il nuovo Capo della Polizia, dopo Antonio Manganelli, deceduto alcuni mesi fa. Lo ha deciso il consiglio dei ministri. (altro…)

Cgil: gli occupati a livello pre-crisi del 2007 solo fra 63 anni

Pubblicato il 01 Giu 2013 alle 12:04pm

Supponiamo che l’Italia riesca a “intercettare” la ripresa, ci vorranno ben 63 anni per recuperare i livelli occupazionali del 2007.

Pertanto, solo nel 2076, secondo uno studio condotto dall’ufficio economico della Cgil, si tornerà alle 25.026.400 unità di lavoro di sei anni fa.

Ad ogni modo, pur con la ripresa annunciata per il 2014, l’Italia impiegherà 13 anni per ritornare al livello del Pil che aveva nel 2007.

In tale studio “La ripresa dell’anno dopo – Serve un Piano del Lavoro per la crescita e l’occupazione” si fanno strada alcune ipotesi di ripresa, nell’ambito delle attuali tendenze, senza che si prevedano, però, delle modifiche significative di politica economica, sia a livello nazionale che europeo, per dimostrare anche la necessità di “un cambio di paradigma: partire dal lavoro per produrre crescita“.

Wind Music Awards: il 3 giugno un maxiconcerto a Roma, diretta su Rai Uno

Pubblicato il 01 Giu 2013 alle 11:48am

Tornano a Roma i Wind Music Award. Dopo quattro edizioni all’Arena di Verona, lunedì 3 giugno arriva al Centrale Live la settima edizione dei Wind Music Awards, la manifestazione che intende celebrare i best seller e le stelle emergenti del panorama musicale italiano. (altro…)

Cdm propone abolizione del finanziamento ai partiti in 3 anni

Pubblicato il 01 Giu 2013 alle 10:44am

Il finanziamento pubblico dei partiti, sarà abolito gradualmente, in tre anni. Questo è ciò che prevede, il ddl approvato ieri dal Consiglio dei ministri. (altro…)

India: bimba di 11 anni bruciata viva perché: “Ha fatto la spia”

Pubblicato il 01 Giu 2013 alle 10:35am

Una bambina indiana di appena 11 anni è stata bruciata viva da due donne, madri di due sue amichette, che hanno voluto punirla per aver “fatto la spia” per il furto di frutta in un orto del villaggio di Balinali, nello Stato orientale di Orissa. A riferirlo l’agenzia di stampa Pti. (altro…)