Bossi contro Maroni: “è un traditore, sono io il capo della Lega”

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 04 Giu 2013 alle ore 10:43am


In un’intervista rilasciata a Repubblica, l’ex leader della Lega Nord si scaglia contro il neo governatore della Lombardia: “Si illude di diventare il plenipotenziario di Berlusconi al Nord, ma il Pdl non rinuncerà mai a presentare le sue liste in casa nostra, come fa la Cdu tedesca con la Csu in Baviera”.

E riferendosi allo sfogo per quanto detto il 10 aprile del 2012 a Bergamo dopo le dimissioni da segretario, successivamente ai danni provocati dal figlio dice “Non lo rifarei mai, non ripeterei quelle parole. A Bergamo mi ci avevano trascinato in manette. E ora mi hanno tolto le guardie del corpo e gli autisti per cercare di impedirmi di andare in giro a parlare con i militanti a dire la verità. Espulsioni, espulsioni, mandano a rotoli la mia Lega”.

Maroni non ha i nostri ideali. Quando uno tradisce una volta, e nel 1994 quando ruppi con Berlusconi gli sedeva a fianco e si opponeva, poi tradisce sempre“, dice ancora Umberto Bossi.