Sicilia: viaggi ed escort con finanziamenti per corsi a disoccupati, arrestati politici e manager

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 19 Giu 2013 alle ore 1:12pm


Soldi spesi in viaggi ed escort ai politici invece di usare i finanziamenti emessi dalla Regione per la Formazione professionale di disoccupati. Poi ancora, fatture inesistenti e appalti pilotati. Questo è quanto è stato scoperto dalla Guardia di Finanza di Palermo che all’alba di oggi ha eseguito l’arresto di 17 persone, tra cui il manager Faustino Giacchetto.

Le indagini hanno portato ad un comitato d’affari nel quale per anni, sono stati corrotti politici e dirigenti pubblici, ricorrendo a fatture inesistenti. Pilotando gli appalti dei grandi eventi in Sicilia si appropriava di ingenti fondi comunitari destinati ai principali progetti per la formazione professionale dedicata in primis ai disoccupati.

Delle 17 persone arrestate, dodici sono in carcere e 5 agli arresti domiciliari. L’ordinanza è stata emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Palermo che ha accolto le richieste del Procuratore Aggiunto della Repubblica Leonardo Agueci e dei Sostituti Procuratori Calogero Gaetano Paci, Pierangelo Padova, Sergio Demontis, Maurizio Agnello e Alessandro Picchi.