Da oggi, le 12 ville e i due giardini medicei della Toscana sono diventati patrimonio dell’umanità dell’Unesco. A renderlo noto è la Regione Toscana, il cui assessore alla cultura Cristina Scaletti è presente in Cambogia dove sono riuniti i 21 componenti del comitato di valutazione dell’Unesco che hanno preso tale decisione.

Entrano dunque a far parte del patrimonio Unesco: il Giardino di Boboli di Firenze e quello di Pratolino, nel comune di Vaglia, e le ville di Cafaggiolo a Barberino di Mugello, Trebbio a San Piero a Sieve, quella di Careggi, di Poggio Imperiale, di Castello e La Petraia nel capoluogo toscano, la villa Medici di Fiesole, la villa di Poggio a Caiano e quella di Carmignano in provincia di Prato, la villa di Cerreto Guidi, La Magia a Quarrata (Pistoia) e il Palazzo di Seravezza (Lucca).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.