giugno 28th, 2013

Claudio Baglioni “E chi ci ammazza”, il 4° inedito di ConVoi dal 1 luglio su Radio Italia e dal 2 su I-Tunes

Pubblicato il 28 Giu 2013 alle 4:39pm

Da lunedì 1 luglio, in anteprima su Radio Italia e da martedì 2 luglio su I-Tunes, sarà possibile ascoltare il quarto inedito del progetto Con Voi di Claudio Baglioni. (altro…)

Ruby bis, in aula Mora scarica tutto su Berlusconi. Ma poi si rimangia ciò che ha detto

Pubblicato il 28 Giu 2013 alle 12:06pm

Lele Mora arrivato a un passo dalla sentenza che potrebbe dargli sette anni di galera, peggiorando così anche la sua fedina penale già abbastanza sporca, ha pensato di alleggerire la sua posizione nella vicenda dissociandosi dalle allegre serate di Arcore. Così a sorpresa, nelle sue dichiarazioni rese spontanee al tribunale di Milano questa mattina Mora ha negato di avere mai “condizionato” le ragazze della sua scuderia perché accettassero di andare a casa dell’allora presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, avendo parole severe per quanto vi avveniva.

Infatti, ha dichiarato Mora “Su un importante quotidiano ho letto tre parole che descrivono questa vicenda: dismisura, abuso di potere, degrado” e secondo lui parole queste che la esprimono correttamente.

Ma subito dopo, fuori dall’aula, parlando con i giornalisti Mora ha rettificato. “Mi sono limitato a citare le espressione che ho letto su un giornale e che non condivido assolutamente. Erano solo delle cene. E io sono amico di Silvio Berlusconi“.

Si tratta dunque, di un malinteso o di un retromarcia? Fatto sta che in aula, le frasi di Mora sembravano avere un senso diverso: “È vero che andavo alle cene con Fede, è vero che ho accompagnato ad Arcore alcune ragazze, ma non le ho mai volute condizionare“.

Gb, verso via libera ad embrioni con 3 genitori per la cura di malattie rare genetiche

Pubblicato il 28 Giu 2013 alle 11:31am

La Gran Bretagna è sempre più vicina al via libera alla fecondazione assistita con tre genitori per la cura di rare malattie genetiche.

L’annuncio è stato dato dal medico, Sally Davies; ora l’ultima parola tocca al Parlamento. Ebbene, tale tecnica consisterebbe nel creare un embrione con il materiale genetico di una coppia, sostituendo però i mitocondri difettati con quelli sani di una terza donatrice.

Su questo nuovo metodo si è anche espresso il più importante organismo etico britannico, che ha dato subito l’ok. In un secondo momento, però, si è tenuta anche una consultazione popolare via web che è durata due anni, in cui la maggioranza dei cittadini si è detta favorevole all’introduzione di questa tecnica.

Al contrario, però, alcuni gruppi cattolici sostengono che sia il primo passo verso la creazione di bambini “geneticamente modificati”.

Si ricorda che le malattie mitocondriali colpiscono un bambino ogni 6.500, e possono portare seri problemi cardiaci, cerebrali ed epatici, oltre che distrofia muscolare. Ecco il perché gli scienziati hanno deciso di ricorrere ad embrioni con tre genitori.

Nasa lancia telescopio per studiare il Sole

Pubblicato il 28 Giu 2013 alle 11:20am

La Nasa ha deciso di lanciare nella notte Iris, un telescopio spaziale per studiare i segreti del Sole, regione del tutto sconosciuta nella quale si formano i venti solari e i raggi che colpiscono poi con regolarità la Terra. (altro…)

Kylie Minogue: “Guarita da tumore al seno” ringrazia la Jolie

Pubblicato il 28 Giu 2013 alle 11:12am

Kylie Minogue è guarita dal tumore al seno e ora ringrazia Angelina Jolie da parte di tutte le donne per il coraggio che ha avuto nel riuscire a parlarne in pubblico. (altro…)

Grande generosità da anziana che rinuncia al trapianto di rene e muore: “Datelo a chi è più giovane di me”

Pubblicato il 28 Giu 2013 alle 10:58am

Rina Zanibellato, 79enne di Paderno in provincia di Treviso, è morta per favorire un giovane in lista di attesa. La donna aveva esposto al marito, al figlio e ai parenti, il desiderio di donare il rene che l’avrebbe salvata a un giovane, uno dei tanti ragazzi che aveva incontrato negli anni di dialisi.

Da sedici anni Rina, era costretta a sottoporsi tre volte alla settimana a dialisi. Ma nonostante questa lunga battaglia, giunto il momento dell’atteso trapianto di rene, ha deciso di rinunciarvi.

Un grande gesto di generosità per salvare un’altra persona. Giunto il momento del trapianto, ha infatti detto “No, datelo a chi è più giovane di me, io la mia vita l’ho fatta”.

E così ha continuato la sua dialisi fino a ieri quando si è spenta nel reparto di Nefrologia dell’ospedale Ca’ Foncello, lo stesso ospedale nel quale aveva conosciuto nel corso degli anni tanti giovani malati come lei.

Addio al calciatore Stefano Borgonovo, da anni malato di Sla

Pubblicato il 28 Giu 2013 alle 10:47am

Stefano Borgonovo è morto ieri sera, dopo anni di sofferenza a causa della Sla che lo aveva colpito nel 2008. L’ex giocatore di Milan, Fiorentina e Como sfinito dalla malattia si è dovuto arrendere. Nato a Giussano il 17 marzo del 1964, aveva da poco compiuto 49 anni.

Borgonovo è stato di grande esempio per la forza con con cui ha affrontato la Sla e per la lotta sostenuta attraverso la sua fondazione per trovare una cura a questa terribile malattia. Grazie infatti alla Fondazione da lui sostenuta resterà immortale il suo nome e la sua battaglia.

Ottimo giocatore, bravo attaccante, Borgonovo è stato però più grande nella sua vita post-calcistica proprio per la sua lotta contro la Sla. Ha lottato fino alla fine anche nella speranza di riuscire a trovare una cura per tutti gli altri malati. Accanto a lui, una grande donna; la moglie Chantal, sempre al suo fianco e sempre pronta a sostenere le sue battaglie. E grazie, anche, al sostegno di molti amici calciatori lui non si è sentito mai solo e abbandonato.

Letta: vertice Ue sul lavoro “più fondi per giovani”

Pubblicato il 28 Giu 2013 alle 10:32am

Il vertice Ue incentrato sul tema dell’occupazione ha portato i suoi primi risultati. E’ previsto un anticipo tra il 2014-2015 dei sei miliardi di euro destinati a “garanzia dei giovani”, che grazie alla flessibilità raggiunto con l’accordo in extremis tra Parlamento e Consiglio sul bilancio, essi potranno diventare almeno otto dal 2015 in poi. (altro…)