M5S, oggi è il “Restitution day” per restituire eccedenze di indennità e diaria

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 02 Lug 2013 alle ore 10:16am


Oggi è il “grande giorno”, per il Movimento 5 Stelle, che lo ha ribattezzato “Restitution day“; ovvero, tutti i parlamentari di tale partito, dovranno rispettare il patto siglato con gli elettori e restituire tutte le eccedenze di indennità e diaria.

Riccardo Nuti ha indicato a tutti l’iban su cui girare tali cifre. Subito, però, è scoppiato un caso, quello che riguarda Alessio Tacconi: “La vita a Zurigo costa troppo“, avrebbe detto, ma subito gli è stata negata ogni deroga e il suo addio è vicino.
La somma complessiva da restituire dovrebbe superare un milione di euro, forse si potrà anche arrivare ad un milione e 200mila euro.

La data per restituire i soldi è stata più volte posticipata ma dallo staff spiegano che i rinvii sono stati decisi soltanto per motivi tecnici legati alle banche.

Giovedì ci sarà già una prima conferenza stampa e poi una vera e propria cerimonia davanti a Montecitorio. Beppe Grillo non dovrebbe partecipare. Il leader dei 5 Stelle, ha deciso che pubblicherà i conti dei singoli parlamentari sul suo blog, elencando tutte le voci di spesa, dal vitto ai trasporti.