Bambini ed acquaticità

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 05 Lug 2013 alle ore 7:05am


Avete mai pensato di portare il vostro bimbo a fare qualche corso di acquaticità o di andare con lui in piscina? Ebbene, nel primo caso, sappiate che vengono organizzati spesso dai Comuni corsi di questo tipo suddivisi in base all’età dei piccoli. Informatevi in tempo, perché in genere i posti sono limitati.

Se preferite invece, non impegnarvi con un corso informatevi quando è possibile frequentare la piscina per bimbi in modo del tutto autonomo.

Ma in entrambi i casi ricordatevi che fino ad almeno ai 10 mesi la vostra presenza è indispensabile. Ecco allora alcuni suggerimenti per aiutarvi a scegliere la piscina più giusta per il vostro bambino.

Le sue dimensioni devono essere ridotte in modo da infondergli la giusta tranquillità; e se avete pensato per un corso sappiate che è meglio che i bimbi siano al massimo cinque e con le loro mamme; l’acqua deve avere una temperatura di circa 30°-34°; non deve esserci né troppo cloro né troppo irritante, sono preferibili i metodi di sterilizzazione che uniscono al cloro i raggi ultravioletti.

Facendo un giro in rete potete reperire gli indirizzi di centri e piscine più vicini a voi.