Pensioni d’oro: stop al contributo di solidarietà e restituzione delle somme trattenute

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 16 Lug 2013 alle ore 11:57am


Coloro che hanno una pensione superiore ai 90 mila euro lordi l’anno, riceveranno ad agosto un assegno più alto, contenente il rimborso delle somme pagate a titolo di contributo di solidarietà applicato sulle pensioni d’oronell’anno 2013.

Ad annunciarlo è l’INPS, spiegando che si tratta della decisione di una sentenza della Consulta del 5 giugno n. 116/2013, la quale ha stabilito l’incostituzionalità di tale prelievo, emanando pertanto, la restituzione delle somme già prelevate dagli assegni dei pensionati.

L’INPS restituirà dunque dette cifre nei mesi di luglio e di agosto, a tutti i pensionati ex ENPALS ed ex INPDAP.

Ad agosto, verranno restituite solo le somme che riguardano il contributo 2013, mentre quelle trattenute negli anni 2011 e 2012 dovranno attendere.

Il prelievo entrato in vigore nell’agosto del 2011, che è appena stato abolito, ricordiamo che era pari al 5% della pensione compresa fra i 90mila e i 150mila euro, del 10% per le pensioni fino ai 200mila euro e al 15% per la le pensioni superiori a quest’ultima cifra.