Da ieri, anche sull’iPhone occorrerà pagare un abbonamento annuale di circa 0,8 euro (ovvero 0,99 dollari). Termina dunque la possibilità di avere il download a pagamento dell’app (per circa un euro) e del suo utilizzo illimitato gratis.

O meglio, tale possibilità sarà valida solo per coloro che hanno acquistato l’applicazione fino a ieri, ossia fino a quando era possibile l’installazione gratuita di Whatsapp anche in iOS.

Pertanto ci sono quelli che potranno continuare ad usufruire di tale beneficio, mentre gli altri si dovranno adeguare alla nuova scadenza. In pratica, solo 12 mesi gratis, poi il servizio sarà a pagamento. Se poi si vuole risparmiare, l’alternativa è quella di scegliere altre app, come: Facebook Messenger, Skype, iMessage, Tango, ChatOn, WeChat e Viber.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.