Redditometro e casa: ecco le principali novità

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 01 Ago 2013 alle ore 8:25am


Nel decreto del governo, varato per l’economia, arriva il nuovo redditometro che ha come obiettivo quello di scovare gli evasori. Esso tiene conto di nuovi dati che possano portare alla ricostruzione del reddito. Inoltre, sarebbe prevista una ‘tolleranza’ del 20% rispetto a quanto dichiarato, un ”doppio contraddittorio” con il contribuente e l’uso solo di spese e dati certi senza tener conto di quelle che sono le medie Istat.

Bisognerà, pertanto, dichiarare dai beni di prima necessità, come cibo, bevande fino ai detersivi, dai consumi sino al cavallo, dalla scommessa online alla retta dell’asilo nido, dal mutuo ai risparmi.

Ma non è tutto. L’Agenzia delle entrate annuncia che ai fini delle case, in caso di cessioni, risoluzioni e proroghe, anche tacite, dei contratti di locazione o di affitto di beni i dati potranno essere presentati con il modello 69, presso gli uffici dell’Agenzia, in forma cartacea o per via telematica insieme al pagamento delle imposte nei casi di cessioni, risoluzioni e proroghe dei contratti di locazione e di affitto.