Secondo uno studio pubblicato ieri on line su Neurology, la rivista medica dell’American Academy of Neurology, una carenza di ferro può aumentare il rischio di demenza nelle persone.

Tale studio, concentratosi su 2.552 adulti anziani, di età compresa tra i 70 e i 79 anni, con somministrazione di test di memoria e di pensiero per oltre 11 anni ha fatto scoprire ai ricercatori, che 393 di queste persone, avevano un anemia. Alla fine dello studio, invece, 445 di esse, ovvero circa il 18% aveva invece una demenza sviluppata.

La ricerca ha concluso pertanto, che che coloro che avevano l’anemia all’inizio dell’osservazione, avevano anche un rischio superiore del 41% in più di sviluppare demenza rispetto a coloro che non erano anemici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.