Il pattugliatore LiBra in navigazione lungo il canale di Sicilia, ha soccorso ieri sera, 103 migranti di cui 29 donne, e uno di loro in stato di gravidanza. I naufraghi erano a bordo di un gommone che poi è affondato. Essi era stati presi in carico dal motopeschereccio Atlantide il primo giunto ad essere giunto in loro aiuto.

Due dei migranti, però, non ce l’hanno fatto. Uno di essi era un bambino di pochi mesi. Sono morti durante la traversata tra le coste nordafricane e la Sicilia. A riferirlo, una volta arrivati a Lampedusa, i 103 somali soccorsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.