Morte Giada Lunardon: la storia del presunto donatore razzista è una bufala

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 12 Ago 2013 alle ore 8:25am


La storia che piccola Giada Lunardon di 11 anni, di Vallonara, deceduta all’ospedale San Bassiano a causa della leucemia, in quanto un donatore americano si sarebbe rifiutato di donarle il proprio midollo osseo, in quanto italiana e non connazionale è una vera bufala.

Il donatore americano non sarebbe di fatto mai esistito. A rivelarlo è Alessandro Nanni Costa, direttore del Centro nazionale trapianti (Cnt): “È una bufala, è una storia completamente inventata. La bimba ha avuto una malattia per cui il trapianto di midollo era una scelta terapeutica. C’era un donatore sul registro tedesco che non ha potuto donare perché ad un certo punto la bambina si è aggravata e non è stato più possibile il trapianto. Ma il donatore americano non esiste, quella vicenda è stata smentita sia dalla famiglia che dai medici del Centro trapianto di Padova”.