Dei milleduecentosedici distributori di carburante ispezionati, 174 presentano irregolarità. Questa la situazione emersa, dopo i controlli eseguiti dalla Guardia di Finanza dall’inizio del mese di agosto.

Le ispezioni, spiega la Gdf in una nota, hanno riguardato in primis l’osservanza degli adempimenti contabili ed amministrativi, oltre che il possesso delle autorizzazioni. Poi ancora la rilevazione delle giacenze, il controllo metrico ed il prelevamento di campioni per accertare l’erogazione effettiva e la qualità dei prodotti, oltre che l’integrità dei sigilli che sono apposti sulle colonnine ed i prezzi esposti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.