Assisi: sindaco e maggioranza fanno sciopero della fame per salvare l’università del turismo

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 15 Ago 2013 alle ore 11:22am


Mercoledì 14 agosto, alle ore 8 hanno iniziato, lo sciopero della fame contro la sospensione del corso di laurea in Economia del turismo, il sindaco di Assisi Claudio Ricci e la maggioranza con rappresentanti della giunta e del consiglio comunale.

Una protesta questa indetta nella sede dell’università in via Cecci, a Santa Maria degli Angeli. Ai rappresentati comunali, si aggiungono in segno di protesta anche le rappresentanze studentesche che si oppongono a tale decisione.

Nel corso della giornata, sono giunti centinaia di attestati di solidarietà, sia personali che per mezzo dei social network, anche dall’onorevole Adriana Galgano e dal consigliere regionale Massimo Mantovani.

La cittadinanza di Assisi, chiede con forza e con un accorato appello alle istituzioni di rivedere tale decisione.

Il sindaco ha infatti annunciato “Noi, non ci fermeremo: abbiamo intentato il ricorso al TAR Umbria, ci rivolgeremo alla Magistratura Ordinaria e se le Istituzioni competenti non rivedranno la decisione dovrebbero, doverosamente, prenderne atto con le dimissioni immediate”.