Ecco arrivare anche un app che stabilisce il gradimento delle prestazioni sotto le lenzuola. Il suo nome è Spreadsheets, e si concentra su dei sensori dello smartphone ai quali, possono essere assegnati dei punti alla qualità delle performance ed essere registrati in un foglio Excel.

Ebbene, il calcolo si concentrerebbe sulla durata e la velocità dell’atto, oltre che sui decibel che si raggiungono con i suoni emessi dai due amanti durante l’orgasmo.

Cosa assurda vero? Che un telefonino, arrivi ad entrare nella sfera intima della coppia, dando i voti su come facciamo l’amore. Viene allora da chiedersi. Ma è proprio necessario spingere la tecnologia nelle nostre vite, fino a questo punto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.