E’ tedesca la ragazza di 20 anni, Jana Lutteropp, morta oggi alle isole Hawaii dopo aver riportato numerose ferite per l’attacco di uno squalo, lo scorso week-end sulla costa di Maui.

La ragazza stava nuotando con lo snorkel, quando è stata attaccata e ferita per poi essere portata in ospedale e tenuta in vita in modo artificiale. A dare l’annuncio della morte di Jana, la famiglia della ragazza. E’ la prima vittima a distanza di 10 anni, morta nell’arcipelago a causa dell’attacco di uno squalo.

Quattro giorni prima, un 16enne era stato ferito alle gambe mentre faceva surf. Un fatto insolito questo, dato che, secondo il Dipartimento delle risorse naturali dello Stato, ogni anno vengono registrati al massimo 5 o 6 “incontri ravvicinati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.