Mario Orlando, operaio di 53 anni di Taurisano, è morto poche ore fa durante il suo turno di lavoro, nello stabilimento della ditta Scarlino, noto salumificio del Salento.

L’uomo è scivolato all’interno di una delle impastatrici, rimanendo infilzato nelle lame. Inutili i soccorsi per salvarlo da parte dei medici del 118, che hanno cercato invano di rianimarlo durante il trasporto d’urgenza verso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. L’operaio è morto in ambulanza.

Sul posto sono giunti gli agenti del commissariato, gli ispettori dello Spesal e il magistrato di turno Carmen Ruggero per avviare i dovuti rilievi tecnici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.