Prima udienza del Papa dopo pausa estiva, nuovo appello per la pace in Siria e nel mondo

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 04 Set 2013 alle ore 1:01pm


Questa mattina Papa Francesco sul suo account Twitter, ha inviato altri due nuovi messaggi per la pace: “Vogliamo che in questa società, dilaniata da divisione e conflitti, scoppi la pace“, recita il primo tweet, mentre il secondo dice “Condanno l’uso di armi chimiche“. E a conclusione dell’Udienza Generale, la prima subito dopo la pausa estiva, Papa Bergoglio ha chiesto davanti a oltre 100 mila fedeli che “Si alzi forte in tutta la terra il grido della pace!“, ricordando che sabato sarà la giornata di preghiera e di digiuno, per la pace in Siria e nel mondo intero, oltre che per la pace nei nostri cuori.

Il Pontefice ha infine rinnovato l’invito ai fedeli, di partecipare alla veglia di preghiera che si terrà in piazza San Pietro in tale giornata alle ore 19.

Ma ad unirsi all’appello del Santo Padre, c’è anche il gran muftì di Siria, Ahmad Badreddin Hassou, il quale ha inviato una lettera a Francesco, annunciando che sarà sabato in Piazza San Pietro o nella moschea di Damasco in preghiera e digiuno. Il muftì, secondo quanto riferito da Fides, ha proposto al Vaticano di organizzare un meeting interreligioso.