Fumo in gravidanza, fattore di rischio asma per nascituro e successive 3 generazioni

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 22 Set 2013 alle ore 1:47pm


Fumare in gravidanza mette a rischio non solo la donna ma anche il nascituro e le successive tre generazioni. A sostenerlo, i ricercatori dell’Harbor UCLA Medical Center di Los Angeles i quali hanno sperimentato gli effetti negativi del fumo, sulla salute.

La ricerca ha sottoposto ad esposizione di nicotina, cavie da laboratorio, in gravidanza, osservando che gli stessi effetti si ripercuotevano sui topi delle generazioni successive, ovvero i figli di quei roditori che erano stati a lungo esposti al fumo, mentre erano ancora nella pancia della mamma, scoprendo così, problemi di asma e respiratori in tre generazioni di topi.

I ricercatori, spiegano nell’articolo, pubblicato sull’American Journal of Physiology-Lung Cellular and Molecular Physiology, che con tale studio si fa luce, sul perché nel mondo ci siano milioni di persone affette da asma, situazione che rischia di peggiorare arrivando nel 2025 a contare 400 milioni. Consigliando, pertanto, a tutte le donne, di evitare di fumare in gravidanza, per salvaguardare la propria salute, quella del nascituro e delle generazioni successive.