In Canton Ticino hanno approvato la legge anti-burqa, che sarebbe stata votata dal 65% dei ticinesi. Trattasi, pertanto, del primo cantone svizzero che vieta l’uso del velo religioso nei luoghi pubblici.

Gli elettori hanno scelto il divieto ”di nascondere il volto nei luoghi pubblici e in quelli aperti al pubblico” alla possibilità di poter bocciare la proposta e lasciare inalterata la Carta.

Questo perché, si ritiene che nessuno possa dissimulare o nascondere il proprio viso nei luoghi aperti al pubblico (ad eccezione dei luoghi di culto) o destinati ad offrire un servizio pubblico.

Contrari a tale legge, le organizzazioni islamiche svizzere e l’Amnesty International.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.