Chi fa danza non ha le vertigini, ecco spiegato il perché

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 29 Set 2013 alle ore 10:30am


Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Cerebral Cortex, anni di formazione e allenamenti possono provocare cambiamenti strutturali nel cervello di un/a ballerino/a permettendo loro di mantenersi perfettamente in equilibrio durante le piroette e non soffrire di vertigini.

Tale scoperta, potrebbe aprire dunque la strada a nuove terapie contro le vertigini croniche. I ricercatori dell’Imperial College di Londra, hanno esaminato diversi ballerini/e notando che un’area del cervelletto in loro risulta essere ridotta in confronto ad altre persone.

Equilibrio e vertigini, pertanto, non fanno parte della mente ‘ballerina’. Il tutto, sarebbe spiegato grazie ad un’area del cervelletto che riceve i segnali e che risulta essere più piccola e ridotta.

La risposta risiederebbe dunque, nell’allenamento. Gli studiosi, sostengono che l’arrivo di segnali molto deboli e diluiti partiti dal sistema vestibolare permetterebbe l’assenza di vertigini e del senso di caduta, che nelle persone che non fanno danza risulta, invece stabile.