Questa mattina, un barcone con a bordo migranti è naufragato a mezzo miglio dall’Isola dei Conigli, a Lampedusa. Almeno 82 le persone morte, mentre oltre 250 i dispersi.

Per il sindaco di Lampedusa Giusy Nicolini, che è intervenuta a Rai News 24, i morti sarebbero invece almeno una decina.

Circa 130 migranti, sono stati posti in salvo da un peschereccio italiano. Una seconda imbarcazione, insieme a due motovedette della Guardia Costiera e una della Guardia di Finanza, sono giunte sul posto per soccorrere gli altri. Intanto sono partiti anche due elicotteri e un’altra motovedetta.

I migranti sarebbero tutti originari dell’Africa subshariana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.