India: assistente universitaria subisce violenza sessuale dai colleghi, tenta il suicidio e muore per ustioni

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 07 Ott 2013 alle ore 1:50pm


Pavitra Bhardwaj, 40enne assistente di laboratorio di chimica al college Bhim Rao Ambedkar dell’Università di New Delhi, il 30 settembre si è data fuoco davanti alla sede del governo per denunciare l’inazione delle autorità sulle sue denunce di violenze sessuali da parte dei colleghi subite tre anni fa.

La donna che presentava il 90% del corpo ricoperto da ustioni, era stata portata all’ospedale di Lok Nayak. Ma Pavitra non ce l’ha fatta ed è morta dopo 7 giorni di agonia. Ha dovuto subire anche l’umiliazione del licenziamento, da parte dell’Ateneo per aver denunciato tale stupro.