L’attore Raoul Bova, intervistato da Vanity Fair, racconta i motivi che hanno causato la fine del suo matrimonio con la moglie Chiara Giordano, spiegando che nel tempo entrambi sono cambiati e non si sono più capiti. Hanno provato a parlarsi, confrontarsi, per alcuni anni, nella speranza di riuscire a risolvere i loro problemi, ma questo non è bastato, così alla fine hanno deciso di comune accordo di dire basta, con dolore e civiltà.

Bova, rivela inoltre, di essere attratto dalle donne, ma qualora fosse stato attratto da un uomo non avrebbe avuto nessun problema nel dichiararlo. Ecco allora che puntualizza dicendo di essere amareggiato dalla chiusura mentale degli italiani: “Nessuno va in giro a dire: piacere sono etero… È per loro, soprattutto, che mi fa ribrezzo questo modo razzista e retrogrado di usare l’etichetta di omosessuale come una macchia inconfessabile, come una peste”.

Raul Bova precisa questa cosa, proprio per smentire le voci su una sua presunta omosessualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.