Alitalia: si salverà grazie a Poste Italiane che diventerà azionista per il 25%

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 11 Ott 2013 alle ore 9:57am

Poste Italiane guidata da Massimo Sarmi, sarà l’azionista pubblico che salverà la ex compagnia di bandiera Alitalia, dal fallimento. Con un esborso di circa 75 milioni di euro le Poste avranno una quota del 25% e la possibilità di farsi sentire nel consiglio di amministrazione, appoggiate anche da Intesa Sanpaolo e Unicredit.

Nella giornata di ieri, dopo diversi incontri a Palazzo Chigi (che a sua volta contribuirà con una garanzia dello Stato per altri 75 milioni a tutela del finanziamento da 200 milioni prestato dalle banche), è arrivata la notizia dell’accordo raggiunto nella tarda serata di mercoledì.

Complessivamente, la manovra si aggirerebbe dunque intorno ai 500 milioni di euro che i vertici di Alitalia avrebbero già annunciato ieri ai sindacati.