E’ morto Marco Zamperini, il pioniere di internet in Italia

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 16 Ott 2013 alle ore 9:50am


Nella giornata di ieri è morto all’età di 50 anni Marco Zamperini. Un nome che forse non è noto alla maggior parte degli internauti ma al quale la Rete italiana deve molto essendo stato un vero pioniere, uno dei pochi imprenditori italiani che ci ha tenuto all’innovazione. Pare che soffrisse da tempo di problemi cardiaci che gli hanno impedito di continuare con la sua opera di grande divulgatore.

Zamperini nel corso degli anni si è occupato con grande passione della evangelizzazione tecnologica dopo l’avventura negli anni ’90 che lo vide diventare Chief Technology Officer della Direzione Generale Telecomunicazioni e Media di Etnoteam.

Conosciuto per le sue capacità di comunicatore a cui si associavano anche spiccate doti umane, di recente Marco Zamperini aveva iniziato a dedicarsi anche al fenomeno delle startup e del ruolo svolto da queste ultime sul livello dell’innovazione del nostro Paese.

La chiesa, in occasione dei suoi funerali, era piena di gente, e in queste ore, la rete si è riempita di foto e ricordi di chi lo ricorda con affetto e non ha potuto esserci.

Per Zamperini, sono giunti infatti, tantissimi messaggi su Twitter, di utenti che hanno deciso di aderire al flusso di #funkyprofessor, nome con cui egli era noto.