Miopia in aumento: è allarme tra i giovani per uso indiscriminato di smartphone, tablet e tv

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 20 Ott 2013 alle ore 1:14pm


Uno studio condotto a Taiwan su 11.000 studenti ha rivelato che l’80% di essi era miope. Ecco dunque che questi ricercatori lanciano un allarme, e a farlo si aggiungono anche gli specialisti italiani intervenuti al Congresso Internazionale della Chirurgia della Cataratta e della Refrattiva.

Antonio Scialdone, direttore dell’Ospedale Oftalmico Fatebenefratelli fa notare che “Trent’anni fa la miopia colpiva un europeo su cinque, oggi più di uno su tre”, e continuando pone una domanda che deve molto far riflettere “Fra 30 anni avremo una generazione di miopi?”.

Molto probabilmente sì. Secondo l’esperto, infatti, alla base dell’incremento della patologia ci sarebbe l’uso indiscriminato di Pc, tablet, smatphone e Tv. Infatti, sostiene che sono da preferire le Tv più grandi a quelle piccole perché non inducono i bambini e i giovani a stare troppo vicino. E aggiunge che quando leggono sullo schermo dello smartphone, sono costretti per leggere ad avvicinarsi troppo.

Inoltre, dice ancora lo specialista, la ‘luce blu’, emessa da alcuni televisori, e i led degli smartphone e tablet penetrerebbe fino alla retina, provocando la sfocatura e riduzione del contrasto.

Scialdone sostiene ancora che giovani che stanno troppo al Pc sono meno spinti a battere le palpebre e questo causerebbe un’alterazione cronica del film lacrimale.

Tutte queste abitudini, messe insieme, comporterebbero un continuo sforzo della messa a fuoco, oltre che un prolungato accomodamento della vista a vedere da vicino.