Calvizie: cellule staminali coltivate in laboratorio e trapiantate nel cuoio capelluto

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 23 Ott 2013 alle ore 2:07pm


Su Pnas si parla di una nuova tecnica contro la calvizie. Il merito va ad un gruppo di ricerca internazionale coordinato da Claire A. Higgins, del dipartimento di Dermatologia della Columbia University di New York che ha usato le cellule staminali, le quali sono state per la prima volta coltivate in laboratorio e trapiantate nel cuoio capelluto le ‘fabbriche’ dei capelli, ovvero delle strutture che stimolano la formazione dei bulbi piliferi.

In futuro, questi ricercatori auspicano che tale pratica possa essere l’alternativa al trapianto dei capelli.