Pdl addio, annullate le cariche, inclusa quella di Alfano, Berlusconi rilancia Forza Italia

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 26 Ott 2013 alle ore 1:14pm


Il Pdl non c’è più. Sono state annullate tutte le cariche, inclusa quella del segretario Angelino Alfano. Silvio Berlusconi si riprende dunque in mano il partito. L’8 dicembre un Consiglio nazionale dovrà sancire il ritorno a Forza Italia, con un nuovo organigramma.

I lealisti del Cavaliere esultano. Berlusconi mette nell’angolo Alfano, pur confermandogli stima e fiducia, oltre che la volontà di mantenere unito il partito.

Silvio Berlusconi però torna a minacciare la tenuta del governo, se il Pd voterà sì alla sua decadenza. Ma Letta sembra essere tranquillo, il suo interlocutore è Alfano.

Intanto nel centro destra è guerra di posizione tra lealisti e governativi. A poche ore dall’ufficio di presidenza, Alfano riunisce i ministri a Palazzo Chigi, e i governativi si preparano a firmare un documento per chiedere di rinviare l’ufficio di presidenza della resa dei conti, in cui sono in netta minoranza.

Il Cavaliere poi spiega al delfino che vuole andare avanti assicurandogli di voler lavorare per l’unità del nuovo partito di Forza Italia. Gli chiede allora ad Alfano di lasciarlo fare e l’ex segretario accetta.