ottobre 28th, 2013

Per Halloween: una cena da paura

Pubblicato il 28 Ott 2013 alle 4:16pm

Si sta avvicinando il 31 ottobre, la notte di Halloween, che non è soltanto “Dolcetto o scherzetto?” ma corrisponde al Capodanno Celtico, il Samhain. Se volete cogliere l’occasione per fare una cena particolare con gli amici, ecco qualche spunto per rendere la serata divertente e perfettamente in tema!

(altro…)

Alpine Life by Salewa, lo stile di vita alpino in chiave moderna

Pubblicato il 28 Ott 2013 alle 2:15pm

In un’epoca caratterizzata da una forte globalizzazione, il design nel settore sportivo non offre molti segni di distinzione e anche nelle collezioni di brand internazionali non sono sempre numerose le idee innovative. Al tempo stesso, però, aumenta la richiesta di autenticità e di nuovi approcci credibili. Il consumatore consapevole, infatti, vuole differenziarsi attraverso prodotti di valore che si contraddistinguono per riservatezza, raffinatezza e una semplicità curata nei particolari.

Con l’utilizzo di tessuti che richiamo le antiche stoffe delle regioni alpine, si pone maggiormente l’accento sul carattere locale e originario di un capo di abbigliamento. Da sei generazioni la storia della famiglia Oberrauch è strettamente intrecciata a lana, Walk e Loden. Nella manifattura di Vandoies si coltiva un sapere pluriennale, un know-how artigianale e un’autentica consapevolezza per lo stile e il marchio Oberrauch Zitt è conosciuto e apprezzato ben oltre i confini dell’Alto Adige per il suo stile particolare che è autentico ed elegante al tempo stesso.

Questa cultura sostenibile e il sapere fondato sono stati integrati nel reparto di design di SALEWA, il brand altoatesino specialista degli sport alpini. La funzionalità e il look di materiali high-tech si fondono qui con la tradizione robusta e autentica dell’originale tessuto tirolese. Il risultato sono i capi della linea “Alpine Life” che conferiscono una interpretazione “moderna” dello stile di vita alpino.

La tradizione altoatesina, il design cittadino e le funzionalità tecniche si fondono in un’unica collezione. La firma di giovani designer altoatesini, l’esperienza come produttore di articoli sportivi per l’alpinismo e la scrupolosa produzione nella manifattura di proprietà della famiglia Oberrauch, contraddistinguono i capi di abbigliamento della nuova collezione di SALEWA. Nella scelta dei nomi, i designer si sono lasciati ispirare da luoghi noti, cime e vie del mondo altoatesino. E così anche lontano dal mondo alpino, nei centri cittadini, si percepisce la forza della montagna, quella forza che si avverte soprattutto in un repentino cambiamento atmosferico, in un temporale che si avvicina o in una bufera di neve: una forza che vuole trasformarsi in energia positiva per il lavoro quotidiano. Ogni prodotto ha bisogno di una patria e in questi capi d’abbigliamento la si è intessuta per portare la montagna in città.

PARKA SALEWA PUNTA FRIDA, articolo 24095

Il Montgomery, compagno testato nelle fresche e ventose giornate autunnali e invernali, ha fatto da “padrino” all’ideazione dell’ultimissima giacca in stile parka. Materiale principale è la lana Walk, spalle e maniche sono in maglia Sarner. Questo capo particolarmente caldo dalla tonalità chiara è resistente a vento e umidità e fa sempre una bella figura sia in città che per l’apres-ski in montagna.

Misure: 38 – 52

Peso: 980g

Prezzo consigliato al pubblico: Euro 650,00

Per maggiori informazioni: www.salewa.com

Gran Bretagna e Francia in attesa di “San Giuda”, la peggiore tempesta degli ultimi anni

Pubblicato il 28 Ott 2013 alle 11:02am

In Gran Bretagna e nel Nord della Francia, è allerta per l’arrivo della tempesta San Giuda, una delle peggiori tempeste degli ultimi anni, che sta causando un grande caos ai trasporti e all’elettricità di circa 75mila abitazioni. (altro…)

Lou Reed è morto all’età di 71 anni per complicanze dovute al trapianto del fegato

Pubblicato il 28 Ott 2013 alle 10:41am

Lou Reed, chitarra e voce dei Velvet Underground, è scomparso ieri all’età di 71 anni a New York. La leggenda del rock americano che ha influenzato intere generazioni, aveva subito un trapianto del fegato nella primavera scorsa, e da allora non era non si era più ripreso.

L’autore di “Walk on the wild side” e “Perfect Day”, è deceduto ieri mattina alle ore 11 a Long Island. Il suo agente Andrew Wylie, ha fatto sapere alla stampa che la causa del decesso è da attribuire ad alcune complicanze dovute al trapianto di fegato.

Artista multiforme Reed è stato cantautore, musicista, poeta e attore. La sua infanzia non è stata affatto facile. Nel 1956, ancora adolescente, venne sottoposto ad una terapia di elettroshock che avrebbe dovuto curare la sua bisessualità, all’epoca considerata come un disturbo psichiatrico. Esperienza su cui nel 1974 decide di scrivere la canzone “Kill Your Sons”.

Sull’account Twitter e la pagina Facebook di Lou Reed sono arrivati tantissimi messaggi di cordoglio, ma quello che meglio lo rappresenta è il messaggio scritto da David Bowie che dice: “Era un maestro“.

Italia: orecchie della Nsa puntate su 46 milioni di telefonate al mese

Pubblicato il 28 Ott 2013 alle 10:29am

Il sito web “Cryptome”, ha rivelato che sono 46 milioni le telefonate spiate in Italia in un solo mese, dal 10 dicembre 2012 all’8 gennaio del 2013 dalla National Security Agency. (altro…)

La vera influenza non è ancora arrivata ma già sono a letto 120.000 persone

Pubblicato il 28 Ott 2013 alle 10:11am

La vera influenza vera non è ancora arrivata che ha già messo a letto 120.000 persone, a causa di febbri e dolori. Il dottor Fabrizio Pregliasco, del dipartimento di Scienze Biomediche dell’Università di Milano ha sottolineato che i virus dell’influenza stagionale arriveranno appena diminuiranno le temperature. (altro…)

Eros Ramazzotti compie 50° anni, esce oggi il singolo “Io prima di te”

Pubblicato il 28 Ott 2013 alle 8:20am

Eros Ramazzotti compie oggi 50 anni, un traguardo importante che festeggerà con l’uscita del suo singolo che “Io prima di te”, prodotto e arrangiato da Babydaddy, componente degli Scissor Sisters e produttore di Pet Shop Boys e Blondie, che fa da apripista a “Noi due“, versione speciale dell’ultimo cd con contenuti extra audio e video, in uscita il 19 novembre. (altro…)

Giorgio Faletti debutta a Borgaro Torinese con ‘Nudo e crudo’

Pubblicato il 28 Ott 2013 alle 7:59am

Giorgio Faletti sarà protagonista, sabato prossimo al teatro Atlantic di Borgaro Torinese, con lo spettacolo ‘Nudo e crudo‘, con la regia di Massimo Cotto ispirato dal suo libro autobiografico ‘Da quando a ora‘ (ed. Einaudi).

Così dopo il debutto della scorsa estate di ‘Da quando a ora in scena’, Faletti riprenderà a novembre con ‘Nudo e Crudo’ in cui sarà attore e musicista di sé stesso portando in scena uno spettacolo dove, con ironia, umorismo e candore si libera della veste scenica dando vita al suo ultimo lavoro di autore.

La scenografia dello spettacolo è del tutto assente, come del resto l’orchestra. Sul palcoscenico c’è solo l’artista accompagnato da molte canzoni e parole.

Le altre date dello spettacolo teatrale sono: il 2 marzo 2014 a Bologna, al Teatro delle Celebrazioni; il 3 marzo 2014 a Verona, al Teatro Camploy; il 9 marzo 2014 Roma, Auditorium Parco della Musica (sala Petrassi).