novembre 1st, 2013

Preoccupazione a Milano per 7 casi di tubercolosi

Pubblicato il 01 Nov 2013 alle 2:04pm

A Milano dopo che sono stati accertati dai medici 7 casi di tubercolosi, tra l’altro di una tipologia alquanto resistente, c’è molto panico. Si tratta di tre bimbi di una scuola media, due di una scuola elementare e di due studenti della facoltà di Scienze Politiche dell’Università Statale. (altro…)

Renzo Piano rinuncia al suo vitalizio da senatore destinandolo a progetti di giovani architetti

Pubblicato il 01 Nov 2013 alle 10:27am

Renzo Piano nominato lo scorso agosto dal presidente della Repubblica senatore a vita, ha deciso di devolvere il suo stipendio alla formazione e ai progetti di giovani architetti. (altro…)

Terra dei fuochi, già nel ’97 il pentito Schiavone rivelava: “In 20 anni rischiano di morire tutti di cancro”

Pubblicato il 01 Nov 2013 alle 9:39am

Il pentito del clan dei Casalesi, Carmine Schiavone, nel corso dell’audizione dell’ottobre del 1997 davanti alla Commissione parlamentare d’inchiesta sul ciclo di rifiuti affermò che “Da quando l’affare rifiuti è diventato un affare autorizzato dal clan gli abitanti della zona del Casertano rischiano di morire tutti di cancro entro vent’anni. Non credo che si salveranno: Casapesenna, Casal di Principe, Castel Volturno, non hanno speranze”. (altro…)

Sclerosi multipla: speranza dalle cellule della pelle, che possono trasformarsi in staminali

Pubblicato il 01 Nov 2013 alle 8:57am

La sclerosi multipla è una patologia che colpisce tante persone e che secondo un recente studio, la loro vita potrebbe essere migliorata dalle staminali. (altro…)

Torino: mostra di Pierre Auguste Renoir, dal 23 ottobre 2013 al 23 febbraio 2014

Pubblicato il 01 Nov 2013 alle 8:33am

Pierre Auguste Renoir, impressionista nato a Limoges nel 1841, non solo noto pittore ma anche artista perennemente alla ricerca, e sempre pronto a misurarsi con il nuovo divenendo l’impressionista che sconvolge le regole della rappresentazione. (altro…)

Anche Papa Bergoglio intercettato dagli americani

Pubblicato il 01 Nov 2013 alle 8:01am

La portavoce dell’agenzia federale di intelligence Vanee Vines, ha affermato che ”Il Vaticano non è un obiettivo” delle attività della National Security Agency. E che ”le affermazioni secondo cui il Vaticano è stato un obiettivo della Nsa, pubblicate dal settimanale italiano Panorama, non sono vere’‘.

Secondo il settimanale, nei 46 milioni di telefonate intercettate dagli USA in Italia, tra il 10 dicembre 2012 e l’8 gennaio 2013, ci sarebbero, anche quelle da e per il Vaticano. Il timore è che siano state captate le conversazioni dei prelati durante il periodo del Conclave, incluse quelle in entrata e in uscita dalla Domus Internationalis Paolo VI a Roma, dove risiedeva l’allora cardinale Jorge Mario Bergoglio insieme con altri ecclesiastici.

Le telefonate in entrata e in uscita dal Vaticano e le utenze italiane di vescovi e cardinali, secondo il settimanale sarebbero state classificate in quattro categorie: Leadership intentions, Threats to financial system, Foreign Policy Objectives, Human Rights.