Roma: morte Simona Riso, sopralluogo del pm nell’appartamento della ragazza

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 05 Nov 2013 alle ore 6:47am

La pista che gli investigatori stanno seguendo relativamente alla morte di Simona Riso, la giovane ventottenne che lo scorso 30 ottobre dopo essere stata soccorsa sotto casa è deceduta all’ospedale San Giovanni per fratture multiple e tentato stupro, è quella dell’omicidio volontario da parte di ignoti.

L’inchiesta è nelle mani del procuratore aggiunto Pierfilippo Laviani e del pubblico ministero Attilio Pisani. A tal fine il magistrato per acquisire ulteriori elementi, farà un sopralluogo sul luogo dell’aggressione, dove la giovane è stata trovata in gravissime condizioni ovvero l’appartamento e il cortile dove è stata ritrovata.

La ragazza abitava con tre persone, tra le quali anche suo cugino. Persone che insieme ai vicini, dovranno essere ascoltati nelle prossime ore. Gli investigatori dovranno stabilire anche con che modalità è avvenuto l’omicidio e quale possa essere stato il possibile movente, nella speranza di arrivare al colpevole magari recuperando filmati delle telecamere a circuito chiuso della zona.