Secondo una recente ricerca, pubblicata sull’American Journal of Preventive Medicine, la depressione sicuramente nell’invecchiamento delle cellule del nostro organismo.

Tale studio, condotto dalla Vu University Medical Centre di Amsterdam, rivela che prove di laboratorio hanno dimostrato che la depressione colpisce soprattutto i telomeri che fanno parte del nostro DNA, andando così a danneggiare i terminali dei cromosomi.

I ricercatori olandesi sono riusciti a dimostrare che pazienti affetti da depressione hanno i telomeri più corti rispetto a quelli che non hanno mai sofferto di tale patologia. Ogni anno, dicono gli esperti, si perdono al massimo 29 coppie di telomeri, ma nei pazienti affetti da depressione questi possono arrivare fino a 84 coppie.

Gli studiosi nello studio parlano molto di prevenzione, del modo in cui bisogna fronteggiarla, e uno di questi rimedi è appunto la luce naturale che risulta essere un viatico naturale contro tale patologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.