Papa Francesco consiglia ai fedeli “Misericordina”, la medicina della misericordia

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 17 Nov 2013 alle ore 12:50pm


Una scatoletta bianca con sopra il disegno di un cuore umano con le spine e una diagramma con i battiti del cuore. Dentro il foglio con le istruzioni per l’uso. “Misericordina”, la confezione è quella tipica delle medicine, con tanto di avvertenza sul contenuto: «59 granuli intracordiali». All’interno, si trovano una corona del Rosario, un’immagine di Gesù misericordioso – con la scritta «Gesù confido in te» – e un foglietto con posologia e istruzioni per l’uso. Così, sotto forma di medicina è stata riproposta dai seminaristi di Danzica, in Polonia racchiudendo quello che è il messaggio della Divina Misericordia.

Nel corso dell’Angelus di questa mattina, in Piazza San Pietro il Papa ha detto ai fedeli “Non lasciatevi ingannare dai leader di questo mondo, dai santoni e da chi vuole attirare a sé le menti e i cuori, specialmente dei giovani. Non andate dietro a loro”, aggiungendo anche “ci sono falsi salvatori“, che tentano di sostituirsi a Gesù. E poi ha introdotto la “medicina polacca” che è stata distribuita a tutti i presenti. Una bellissima iniziativa alla vigilia della chiusura dell’Anno della Fede con un invito alla preghiera e dunque alla Misericordia del Signore per risolvere i problemi quotidiani che ci affliggono.

E lo stesso Papa l’ha definita un “aiuto spirituale per la nostra anima e per diffondere ovunque l’amore, il perdono e la fraternità.” Scherzando il Papa ha detto: “è una medicina speciale per concretizzare i frutti dell’ Anno della Fede.” E sorridendo ha invitato tutti: “Non dimenticatevi di prenderla perché fa bene al cuore all’ anima a tutta la vita!”.

Iniziativa fortemente voluta da Mons. Konrad Krajewski, che per 14 anni è stato uno dei cerimonieri di Papa polacco e che da agosto è elemosiniere del nuovo Pontefice.

La “medicina” è stata portata dall’arcivescovo di Danzica, mons. Slawoj Leszek Glodz e Krajewski l’ha sottoposta a sua Santità Papa Francesco che ne è rimasto molto colpito e ha chiesto di offrirla alla gente in questa particolare occasione.