Obesità infantile: 2kg in più per ogni ora passata al pc, a guardare tv o a giocare a videogames

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 26 Nov 2013 alle ore 10:55am


Secondo uno studio condotto dalla Harvard School of Public Health di Boston e pubblicato dalla rivista Pediatrics tutte le volte che i bambini e i ragazzi si mettono davanti ad uno schermo (tv o videogames) aumenta per loro il rischio di sovrappeso.

I ricercatori hanno analizzato le abitudini di quasi 8mila ragazzini tra i 9 e i 16 anni sottoponendoli a visite periodiche e scoprendo che per ogni ora passata in più in media davanti allo schermo l’indice di massa corporea cresceva di 0,1 punti, ovvero di due chili.

Inoltre, nel campione esaminato tra delle 4.300 ragazze, il 17% di esse era obeso, mentre dei 3.500 ragazzi il 24% era in sovrappeso. Gli esperti hanno osservato anche il tempo impiegato da questi adolescenti a vedere Dvd, o davanti al computer o a giocare videogiochi arrivando alla conclusione che “Quando i ragazzini guardano tanta tv sono più propensi a mangiare. Questo è spesso dovuto anche alle pubblicità che invitano a consumare dolcetti e bibite zuccherate. Davanti allo schermo abbiamo tutti le mani libere ed è molto semplice prendere uno snack e consumare junck food. La tentazione è forte. In più è facile rimanere quasi ‘ibernati’ seduti sul divano, davanti alla tv”.

Per gli studiosi è invece fondamentale far adottare ai propri bambini uno stile di vita sano, abituarli a passeggiate all’aria aperta (almeno 60 minuti al giorno) a praticare qualche sport, e a una limitata esposizione alla TV, per ridurre al minimo la loro sedentarietà e di conseguenza anche i rischio di obesità.